Archivi tag: abete

Mela scolpita

Salve a tutti,

oggi vi faccio vedere il mio primo lavoro di scultura, una mela!

Perché iniziare proprio da questo frutto??? Ma perché è uno dei più facili, è ovvio! 🙂

Scherzi a parte, il tutto è partito da un morale d’abete 10×10 cm, mentre il picciolo è stato fatto con un pezzo di scarto di mogano rifinito col coltello da intaglio. L’oggetto è stato volutamente lasciato così com’era con i segni dello scalpello.

La piccola scultura terminata!
La piccola scultura terminata!

Il progetto è stato preso passo passo da un bellissimo articolo in due parti del bravissimo scultore Paolo Frattari, apparso un paio d’anni fa sulla rivista Legnolab.

Per il momento non ho altre foto riguardo la realizzazione e vi assicuro che ogni passaggio è mooolto più facile da fare che da spiegare! Per ora accontentatevi della foto, in futuro spero di diventare più bravo e di potervi far vedere tutti i passaggi!

 

Annunci

Tavolino basso da salotto

Ciao a tutti,

ora vi presento un lavoro realizzato pochi giorni fa. Il tutto è nato da un’esigenza ben precisa. In pratica il problema era che davanti il divano nel salone di mia madre vi era un vecchio tavolinetto in vimini un po’ troppo alto per l’uso che ne volevo fare, ovvero poggiapiedi per guardare la TV! L’eccessiva altezza fa venire un po’ di male alla schiena così, l’altro giorno, tutto ad un tratto mi sono alzato ed ho detto a mia madre: “Basta, domani faccio un tavolinetto più comodo!”.

Il problema maggiore è che qui a Roma non ho nessun attrezzo, quindi l’unica cosa che potevo fare è realizzare il tutto in maniera estremamente minimale, contando solo su un trapano avvitatore prestato da mio zio.

Dato la natura particolarmente “casareccia” dell’opera il progetto in Sketchup l’ho preparato dopo aver già finito il lavoro, e serve solo per farlo vedere a voi. Inoltre era fondamentale utilizzare materiali facilmente reperibili in un brico, ciò non toglie che si può sostituire l’abete con qualsiasi altro materiale più “nobile“, il compensato di pioppo con qualsiasi altro multistrato e invece di unire le traverse alle gambe con dei semplici ed antiestetici angolari in ferro optare per il più classico incastro a tenone e mortasa.

Il progetto... finale!
Il progetto… finale!

Qui di lato potete vedere il progetto, scaricabile QUI. Per l’altezza non ho fatto altro che misurare quella del divano e farlo uguale, meglio un centimetro in meno che uno in più! Il piano misura 50×100 cm.

Per la realizzazione non c’è niente di particolare da dire, se non il fatto che il piano superiore è spesso 15 mm mentre per quello inferiore bastano 6 mm, ed a quest’ultimo sono stati tagliati gli angoli per permettere di inserire le gambe.

Particolare degli angolari
Particolare degli angolari

Come ho già anticipato prima tutte le traverse ed i fissaggi del piano superiore sono stati fatti medianti degli angolari in ferro, mentre il ripiano sottostante è stato semplicemente avvitato alle traverse.

Il tavolo finito e pirografato
Il tavolo finito e pirografato

Ecco a voi il progetto finito.

Manca completamente la finitura perché mia moglie ha appena finito di pirografare il piano!

Come potete facilmente vedere non è un granché dal punto di vista estetico, ma vi assicuro che per quanto riguarda la comodità era proprio quello di cui avevamo bisogno! Inoltre in mezzo pomeriggio e praticamente senza attrezzatura di più non si poteva fare!!!

Tavolo e coppia di sedie per bambini

Ciao a tutti,

eccoci per un altro progetto.

Tempo addietro volevo fare un regalo per i nostri deliziosi nipotini che all’epoca avevano da poco fatto un anno e per questo ho voluto realizzare per loro un tavolo ed una coppia di sedie. Ci tengo a precisare da subito che sono riusciti a sfruttarli appieno non prima di aver fatto un anno e mezzo, quindi l’ho palesemente costruiti con un bel po’ di anticipo! Comunque adesso, a due anni e mezzo, ancora li usano volentieri!!!

Il tavolo insieme alle due sedie
Il tavolo insieme alle due sedie

A fianco e sotto potete vedere le immagini del progetto, scaricabile da QUI.

Sedia vista singolarmente
Sedia vista singolarmente

Il tutto è stato realizzato in abete tranne le sedute ed il piano del tavolo, realizzati in multistrato di pioppo. Perché questa scelta? Innanzitutto perché come potete vedere i colori finali dovevano essere molto accesi (in finale sono destinati a bambini) e pertanto era inutile utilizzare un legno dalla splendida venatura o dal colore bello ma scuro come noce o mogano. Inoltre anche perché non stiamo parlando di un oggetto che deve durare tutta la vita!

Passiamo ora alla realizzazione tecnica. Dato che non avevo molto tempo a disposizione e gli spessori erano decisamente minimi ho deciso di unire le varie gambe alle traverse attraverso la spinatura. Secondo me non aveva molto senso realizzare tenoni su traverse di 20 mm che si inserivano in mortase praticate in gambe di 30 mm. Per inserire il piano e la seduta non ho fatto altro che praticare un canale di adeguata dimensione nelle traverse. Dopo l’incollaggio con normale colla vinilica ho provveduto a carteggiare e verniciare il tutto con una vernice all’acqua (non tossica) a cui ho fatto raggiungere la tonalità voluta mischiando coloranti.

Ah, una cosa importantissima: data la destinazione d’uso è di fondamentale importanza stondare bene i bordi e non lasciare spigoli vivi!

Ecco il risultato finale (le foto le ho fatte col cellulare ed oltretutto non sono il mio forte…):

Il tavolo e le due sedie finite
Il tavolo e le due sedie finite
Foto di una singola sedia
Foto di una singola sedia

I gemellini e gli zii ne sono rimasti molto soddisfatti, e voi??? 🙂