Archivi tag: scalpelli

Manico per raspa in faggio

Ciao a tutti,

oggi vorrei farvi vedere il manico che ho realizzato in faggio per la mia raspa.

Per quanto riguarda la realizzazione c’è molto poco da dire, all’incirca è molto simile alla procedura utilizzata per realizzare il tagliacarte. Particolare del manico

Alla fine il tutto è stato, come sempre, decorato col pirografo da mia moglie!

Quello che veramente mi interessa di farvi sapere è come ho fissato la raspa nell’impugnatura. Dopo aver fatto molte ricerche online in vari forum, quello che mi è sembrato più adatto è stato il metodo seguente:

– rifinire con una lima la punta del codolo per renderla più appuntita possibile;

– realizzare nel manico un foro del diametro pari alla larghezza del codolo nella parte centrale;

– bagnare con un poco d’acqua il foro appena realizzato per ammorbidire il legno;

scaldare la punta del codolo senza però farla arrivare ad essere rossa (io ho utilizzato un semplice accendino, solo che ci vuole un pochino di tempo…);

– a questo punto inserire il codolo nel foro spingendo a mano finché si può , per poi terminare l’inserimento con qualche colpo di mazzetta. Mentre entrerà il codolo sentirete lo sfrigolare del ferro caldo che si raffredda velocemente a contatto col legno bagnato.

Et voilà, les jeux sont fait! Chiaramente la procedura è valida anche per gli scalpelli!

Spero che questo breve tutorial possa esservi utile!!!

Annunci

Mela scolpita

Salve a tutti,

oggi vi faccio vedere il mio primo lavoro di scultura, una mela!

Perché iniziare proprio da questo frutto??? Ma perché è uno dei più facili, è ovvio! 🙂

Scherzi a parte, il tutto è partito da un morale d’abete 10×10 cm, mentre il picciolo è stato fatto con un pezzo di scarto di mogano rifinito col coltello da intaglio. L’oggetto è stato volutamente lasciato così com’era con i segni dello scalpello.

La piccola scultura terminata!
La piccola scultura terminata!

Il progetto è stato preso passo passo da un bellissimo articolo in due parti del bravissimo scultore Paolo Frattari, apparso un paio d’anni fa sulla rivista Legnolab.

Per il momento non ho altre foto riguardo la realizzazione e vi assicuro che ogni passaggio è mooolto più facile da fare che da spiegare! Per ora accontentatevi della foto, in futuro spero di diventare più bravo e di potervi far vedere tutti i passaggi!